Reti per la domiciliarità nel Cebano

Le attività previste dal progetto prevedono attività erogate da volontari delle Associazioni, dalle Aziende Agricole coinvolte nella rete e  dal personale delle Residenze Assistenziali che hanno aderito al progetto.

Screenshot 2014-05-23 14.54.51

Obiettivi

Il progetto ha la finalità di offrire, a domicilio, interventi e servizi innovativi e personalizzati, volti ad agevolare la vita quotidiana degli anziani del territorio in situazioni di fragilità. L’obiettivo prioritario è quello di sostenere la loro permanenza al proprio domicilio in autonomia, accompagnando ma ritardando il più possibile il loro ingresso nei circuiti della presa in carico socio-sanitaria. E’ prevista la compartecipazione al costo della prestazione, che per la parte restante è a carico dei fondi a disposizione del progetto. L’intento è quello di mettere a punto un modello che risulti sostenibile per la Comunità locale anche al termine del finanziamento della Fondazione CRC, grazie alla sinergia di tutti i soggetti coinvolti e costituisca  per il territorio stesso una buona prassi, in grado di intercettare eventuali future opportunità che si auspica possano anche derivare dalla programmazione dei fondi comunitari 2014-2020.

Partnership

L’ente capofila è la Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese e la partnership è formata da: DISTRETTO DI CEVA – ASL CN1 COLDIRETTI CUNEO ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DEL TERRITORIO: Auser Garessio Val Tanaro, Agape di Garessio, Sea Val Tanaro, Tempo Amico di Ceva, Croce Rossa di Monesiglio. RESIDENZE ASSISTENZIALI: Renzo Merlino di Ormea, Opera Pia Garelli di Garessio, La Luna di Bagnasco, Istituto Derossi e Casa Albergo di Ceva, Le Rondini di Battifollo e Madonna di Hall di Murazzano.

Risultati

Per quanto riguarda i risultati conseguiti segnaliamo:

Screenshot 2014-05-23 14.55.40

Screenshot 2014-05-23 14.55.52(2)

Aggiornamenti

Per quanto riguarda gli step successivi del progetto è prevista la realizzazione di un video nel mese di maggio 2014 a dimostrazione delle attività svolte dai fornitori (volontari, aziende agricole e Residenze Assistenziali) che coinvolga direttamente le persone beneficiarie delle attività di progetto. Ciò ha l’obiettivo di rendere visibile quanto svolto dai fornitori del progetto e sarà presentato ai Sindaci dei 33 comuni del territorio sopra elencati per mostrare i risultati ottenuti e sensibilizzare gli amministratori locali alla collaborazione nel progetto. Per rendere la prassi operativa del progetto un modello da seguire e renderla il più possibile efficace è previsto un percorso di studio e ricerca sociologica. Tale azione permetterà inoltre una rielaborazione e analisi dei dati ottenuti in corso d’opera. Come evento conclusivo, previsto per il mese di novembre 2014, ci sarà un evento di condivisione con la Comunità Locale tramite la presentazione del video realizzato e dei dati ottenuti dal progetto.

  • Nessun partecipante a questa discussione

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia una storia

GLI ULTIMI PROGETTI

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>

Rural Making Lab_#OperaCollettiva di Pae...

Vai al progetto >>

ABC - Anziani Benessere Comunità

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>