Festival BioLogical

Fiore all’occhiello del borgo di Varese Ligure, il Festival BioLogical e’ un’iniziativa promossa dai giovani della Val di Vara. Nato nel 2011 e’ arrivato ormai alla sua quarta edizione (settembre 2014). L’idea di base e’ quella di concepire il Festival come un contenitore che possa far conoscere le principali attività produttive e culturali della Val di Vara.

L’evento raccoglie pubblico di tutte le fasce di età, in particolare giovani e bambini attratti dalla programmazione musicale, culturale che vanta partecipazioni di artisti nazionali e internazionali. Il borgo di Varese Ligure viene inoltre animato da mercatini di prodotti agricoli e artigianali, laboratori didattici dedicati, conferenze e seminari dedicati alla cultura rurale.

Tra gli eventi principali che si sono tenuti nelle diverse edizioni del Festival, ricordiamo la presenza di Radio Randal, radio indipendente gestita dal Circolo Arci Randal di Sestri Levante, lo spettacolo teatrale La Solitudine delle Api, spettacolo di narrazione e canzoni con Andrea Pierdicca e Yo Yo Mundi e la regia Antonio Tancredi e l’apertura del castello dei Fieschi.

L’edizione 2014, che si terrà il primo weekend di settembre, si pone l’obiettivo di crescere sia a livello artistico che fieristico, proponendosi come evento principale di promozione territoriale e turistica della Val di Vara. L’associazione BioLogical si prefigge inoltre di migliorare le iniziative legate a seminari dedicati alla cultura rurale e all’agricoltura biologica per permettere al pubblico tutto di acquisire conoscenze, oltre che a godere degli spettacoli e dei mercatini.

Grazie alle esperienze legate al Festival, l’associazione culturale sta crescendo e si sta impegnando nella realizzazioni di progetti quali ad esempio V.A.R.A. che mira a digitalizzare i saperi del mondo agricolo tramite strumenti tecnologici: laboratori multimediali che favoriranno l’avvicinamento dei giovani alle pratiche agricole. Tali iniziative permetteranno la riscoperta di mestieri e la possibilità di creazioni di nuove attività lavorative. Gli adulti invece apprenderanno come districarsi con le nuove tecnologie, riducendo il gap digitale.

    • foto progetto
    • foto progetto
    • Non sono presenti allegati per questo progetto.

Obiettivi

Gli obiettivi principali del festival sono: - la tutela dell'ambiente promossa attraverso spettacoli ed iniziative creative - la valorizzazione del territorio mediante l'agricoltura biologica e l'artigianato locale - la diffusione della cultura e delle tradizioni locali.

Partnership

Associazione Italiana per l'Agricoltura Biologica Comune di Varese Ligure Circolo Culturale Randal (Sestri Levante) Biodistretto Val di Vara.

Risultati

Il pubblico ha registrato un aumento costante fino a raggiungere nell'ultima edizione le 3000 unità. Tale evento rappresenta un indotto economico rilevante per Varese Ligure e per la valle. In particolare, produttori agricoli , ristoratori e albergatori oltre a giovare del Festival, si trovano sponsorizzati e possono godere di alta visibilità, che viene poi garantita durante tutto l'anno grazie alla diffusione sui principali social network dei video, foto e attivita' promozionali dell'associazione culturale. La partecipazione di aziende agricole, artigiani, artisti, è cresciuta costantemente di edizione in edizione, aumentando credibilita' e reputazione del Festival. Questo ci ha permesso nell'ultima edizione di avvalorarci della collaborazione di AIAB, Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica che ha potuto far creare dei criteri di scelta per gli inserzionisti partecipanti e ci ha dato la possibilita' di crescere dal punto di vista logistico e amministrativo.

  • One Response to “Festival BioLogical”

    1. Tito Bianchi Tito Bianchi ha detto:

      Complimenti per la bella iniziativa. Ce ne vorrebbero molte di queste cose nelle nostre aree interne, ma soprattutto ci vorrebbero iniziative dotate di una certa continuità: ossia che assicurassero questo tipo di effetti sostenuti nel tempo. Altrimenti rischiamo che rimangano dei grandi sforzi sostenuti da un gruppo ristretto di persone per un periodo limitato nel tempo, e che a volte quando si interrompono lasciano poco dietro di sé. Non è mia intenzione essere pessimista, anzi vorrei tanto vedere il vostro festival evolversi gradualmente in un fenomeno più continuo, stabile, e perciò di maggiore impatto. Qualcuno ha qualche idea su come si possa avviare un processo di consolidamento di questo genere?

      Ho in mente un festival musicale che aveva caratteristiche simili al vostro e che si è tenuto per dieci anni consecutivi a Bardineto, nel savonese. Si chiamava Ballacoicinghiali
      http://www.ballacoicinghiali.it/menu4/menu2_4/63/68/cos-%C3%A8.html

      Faceva cose bellissime e attraeva molte persone, anche molte di più di quelle che mobilitate voi ma a quanto mi risulta non si fa più.

    Lascia un commento

    E' necessario registrarsi per commentare.

  • Tito Bianchi
    Tito Bianchi - DPS UVAL Componente
    Iscritto da 4 anni Ultimo login @ 14 Settembre 2017

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia una storia

GLI ULTIMI PROGETTI

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>

Rural Making Lab_#OperaCollettiva di Pae...

Vai al progetto >>

ABC - Anziani Benessere Comunità

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>