Aree interne e giovani agricoltori sull’Appennino toscano

Sabato 13 ottobre è in programma, nei locali del Museo delle statue Stele, la proclamazione dei vincitori del Premio Pontremoli 2018, giunto alla terza edizione. 

Promosso da CIA Toscana Nord, in collaborazione con Slow Food Toscana e Comune di Pontremoli (MS), il premio è assegnato ai giovani agricoltori che presidiano il territorio dell’Appennino toscano, dove hanno scelto di avviare un’attività agricola o agrituristica. Per il secondo anno, il Premio Pontremoli ha il patrocinio della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI). Il Tirreno è media partner dell’iniziativa.

La cerimonia di premiazione sarà preceduta dal convegno “Il coraggio di restare”, a cui prenderà parte anche Paolo Prosperini per la Strategia Nazionale Aree Interne. Tra gli altri interventi previsti ci sono quelli dell’onorevole Susanna Cenni, di Nicola Poli, Presidente Unione Comuni Garfagnana e referente SNAI per la Garfagnana-Lunigiana-Appennino pistoiese, di Antonino Mario Melara, dirigente della Regione Toscana, responsabile della Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, di Dino Scanavino, presidente nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori, del professor Filippo Barbera dell’Università di Torino, di Francesca Campora, direttore della Fondazione Garrone, di Marco Del Pistoia di Slow Food.

Sono 26, in tutto, le aziende agricole che hanno presentato la propria iscrizione: 12 arrivano dal territorio della provincia di Lucca (una è di Camaiore, le altre  della Garfagnana); 8 dalla provincia di Massa-Carrara (in Lunigiana); 2 dalla provincia di Grosseto e 1 dalle provincie di Livorno, Pisa, Pistoia e Siena

Il bando è articolato in sei Sezioni, tutte dedicate ai giovani agricoltori e alle aziende agricole il cui conduttore abbia tra i 18 e i 40 anni: difesa della biodiversità, agricoltura sociale, agricoltura biologica, imprenditoria femminile, eccellenze agricole, eccellenze agroalimentari. Ogni candidato potrà concorrere in una sola categoria.

Sono tre, invece, i premi speciali: uno è dedicato al miglior componimento o ricerca espressi sul tema dagli studenti degli Istituti Tecnici Agrari della Toscana; uno al miglior articolo giornalistico, libro, foto o video prodotti anche al di fuori della Toscana; il terzo, infine, a un’azienda con sede in uno dei Comuni della Toscana classificati come “Aree Interne”. Questo riconoscimento verrà consegnato al vincitore da Paolo Prosperini.

aperta il 12/10/20180 partecipanti

  • Nessun partecipante a questa discussione

I PROGETTI

I progetti

Scopri che cosa si sta già facendo in varie parti d’Italia per migliorare le condizioni di vita nelle aree interne.

VAI >>

LE DISCUSSIONI

Le discusssioni

Le questioni irrisolte e le opinioni degli esperti sulla vita ed il lavoro nelle aree interne. Il tuo punto di vista ci interessa.

VAI >>

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia la tua storia

Se ritieni che la tua esperienza (nel bene e nel male) abbia qualcosa da insegnare agli altri, segnalacela qui.

INVIA >>

GLI ULTIMI PROGETTI

Setteborghi

Setteborghi

Vai al progetto >>
OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>
#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMaking Lab

#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMak...

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>