Aree interne e cooperative di comunità al Festival della Lentezza di Colorno (PR)

Sabato 17 giugno, nell’ambito del Festival della Lentezza, si tiene nella sala consiliare del Municipio di Colorno (Parma) una giornata di studio sulle aree interne e le cooperative di comunità. Una scelta che abbiamo chiesto di commentare a Marco Boschini, coordinatore dell’Associazione dei Comuni virtuosi e curatore del Festival.

“Esiste un legame molto forte tra il tema delle aree interne e il rapporto che abbiamo con il tempo e con l’attività che portiamo avanti con l’associazione dei Comuni virtuosi.
Da una parte, molti dei Comuni soci insistono in zone che sono classificate come ‘Aree Interne’, dall’altra ritengo che esistano degli elementi di visione comune tra il lavoro che i nostri sindaci e le comunità che essi rappresentano realizzano e la Strategia Nazionale Aree Interne, mettendo al centro la sostenibilità, che è quella ecologica ma anche nel nostro rapporto con il tempo”.

Quali sono, a suo avviso, le “buone pratiche” che il lavoro sulle Aree Interne sta contribuendo a valorizzare nel nostro Paese?
“La prima e forse più importante buona pratica di questa operazione strategica molto complessa è quella di spingere gli enti locali a creare forme di sinergia, ‘obbligando’ -e uso il termine con accezione positiva-  realtà spesso disgregate, e anche involontariamente in conflitto, delle piccole comunità a riconoscersi, a parlarsi, a provare ad immaginare insieme spazi e progettualità che consentano di ripartire o potenziare un lavoro che alcuni già stanno facendo, spesso in modo poco organizzato”.

Tra i Comuni virtuosi molti anche in consiglio sono “aree interne”. Che apporto o chiave di lettura hanno portato all’associazione?
L’idea di organizzare questa giornata all’interno del ‘Festival della lentezza’ nasce dall’esigenza di portare questo tema a conoscenza delle nostra amministrazioni, avendo osservato che alcuni dei nostri soci stanno già partecipando alla progettazione di interventi concreti. Abbiamo voluto legare questo tema all’altro, accessorio, delle cooperative di comunità, che consideriamo uno strumento di attuazione pratica della visione innovativa legata alle Aree Interne”. (lm)

aperta il 14/06/20170 partecipanti

  • Nessun partecipante a questa discussione

I PROGETTI

I progetti

Scopri che cosa si sta già facendo in varie parti d’Italia per migliorare le condizioni di vita nelle aree interne.

VAI >>

LE DISCUSSIONI

Le discusssioni

Le questioni irrisolte e le opinioni degli esperti sulla vita ed il lavoro nelle aree interne. Il tuo punto di vista ci interessa.

VAI >>

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia la tua storia

Se ritieni che la tua esperienza (nel bene e nel male) abbia qualcosa da insegnare agli altri, segnalacela qui.

INVIA >>

GLI ULTIMI PROGETTI

Setteborghi

Setteborghi

Vai al progetto >>
OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>
#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMaking Lab

#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMak...

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>