La Strategia Nazionale Aree Interne a Bruxelles: si parla di politiche di coesione in aree montane

La Strategia Nazionale Aree Interne è a Bruxelles. Mercoledì 7 giugno, Sabrina Lucatelli – coordinatore del Comitato Tecnico Aree Interne -, porterà infatti l’esperienza del governo italiano alla conferenza “Le politiche di coesione in aree montane”, promossa dalla Commissione europea e dall’associazione Euromontana.

Il 2017 è un anno cruciale per le politiche di coesione, perché vengono avviate le discussioni in merito agli indirizzi in agenda per il periodo “post 2020”. La conferenza, alla quale sono chiamati ad assistere i policy-maker europei – funzionari della Commissione, membri del Parlamento europeo, del Comitato delle Regioni e del Comitato economico e sociale europeo – punta ad offrire possibile indirizzi attraverso esempi concreti e “buone pratiche”, presentando grazie a relatori provenienti da numerosi Paesi il potenziale d’innovazione e sviluppo sostenibile dei territori montani, che coprono circa il 30 per cento del territorio europeo ed ospitano il 17% della popolazione dell’Unione.

Lucatelli – che è anche vice-presidente OCSE per l’Italia al Gruppo di lavoro per lo sviluppo delle aree rurali – è tra i relatori della tavola rotonda “How regions are implementing the Cohesion policy for mountain areas?” (“In che modo le regioni stanno implementando le politiche di coesione per le aree montane?”), alla quale prenderanno parte anche Peter Takacs, della Direzione generale REGIO della Commissione europea, André Marcon, presidente di MACEO (associazione pubblico-privata del Massif Central, in Francia), Armin Schabus, coordinatore dei programmi europea per la Carinzia, in Austria, e Dag Ronning, presidente del consiglio municipale di Hedmark, Norway.

Tra i temi che verranno affrontati nel corso della sessione ci sono il modo in cui i singoli Paesi e le singole Regioni adattano e differenziano le politiche di coesione se devono approcciare territori montani, le risposte al problema del crescente inurbamento della popolazione e le modalità di coinvolgimento degli attori territoriali (enti locali, istituzioni, fondazioni, associazioni, società civile) nella definizione di progetti efficaci. (lm)

aperta il 07/06/20170 partecipanti

  • Nessun partecipante a questa discussione

I PROGETTI

I progetti

Scopri che cosa si sta già facendo in varie parti d’Italia per migliorare le condizioni di vita nelle aree interne.

VAI >>

LE DISCUSSIONI

Le discusssioni

Le questioni irrisolte e le opinioni degli esperti sulla vita ed il lavoro nelle aree interne. Il tuo punto di vista ci interessa.

VAI >>

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia la tua storia

Se ritieni che la tua esperienza (nel bene e nel male) abbia qualcosa da insegnare agli altri, segnalacela qui.

INVIA >>

GLI ULTIMI PROGETTI

Setteborghi

Setteborghi

Vai al progetto >>
OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>
#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMaking Lab

#OperaCollettiva di Paesaggio - RuralMak...

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>