Scuola e formazione

Per la grande maggioranza dei residenti nelle aree interne la scuola pubblica rimane il principale presidio culturale in cui le giovani generazioni ricevono ed elaborano il loro sapere, e il più importante luogo fisico in cui incontrano collettivamente i valori civici globali.  La scuola è fatta di lezioni ma non solo: è anche uno dei pochi spazi d’incontro tra le famiglie che riguarda tutta la cittadinanza, dove anche chi non frequenta altre comunità d’interessi extra-familiari è portato a confrontarsi con gli altri.  Anche per questo la scuola è fondamentale per le fasce più deboli e marginali della popolazione, più di quanto lo sia per quelle più ricche e istruite.  Al di là di casi limitati, il valore della scuola è ben compreso da tutti i cittadini e, se non tutti sono in grado di riconoscere la qualità dei percorsi educativi offerti, molti includono l’accessibilità ai suoi servizi fra i fattori determinanti nella scelta sul luogo in cui risiedere.  Per questo la disponibilità di un servizio scolastico ben distribuito sul territorio può aiutare ad invertire il calo demografico attraendo o trattenendo nelle aree interne le famiglie con figli.

Fare scuola nelle aree interne è più difficile sia per chi offre educazione, sia per chi dovrebbe beneficiarne.  Siamo in cerca di esperienze in cui la scuola abbia saputo svolgere questo ruolo nelle aree interne attraverso progetti speciali, ma soprattutto nello svolgimento ordinario dell’attività scolastica.

Partecipate alla discussione!

Sulla base degli aspetti che caratterizzano la presenza ed il funzionamento della Scuola nelle aree interne vorremmo stimolare un confronto a partire da alcuni punti:

  • Quali incentivi e quali contesti attraggono gli insegnanti più motivati ad insegnare negli istituti scolastici di ogni ordine e grado localizzati nelle aree interne e marginali?
  • Quali dirigenti scolastici e operatori della didattica hanno saputo sfruttare la razionalizzazione della rete scolastica, come occasione per innovare il servizio?
  • Quali operazioni di ribilanciamento dell’offerta scolastica sono risultate virtuose, e non si sono tradotte nella pura chiusura di un servizio?
  • Quali esperienze di aperture pomeridiane dei plessi scolastici si tramutano in più bassa dispersione, più forte coinvolgimento di studenti e genitori, migliori risultati scolastici?
  • Quanto contano i servizi di mensa e trasporti, rispetto al carisma di insegnanti straordinari, nel dar luogo alle esperienze più brillanti per risultati raggiunti?

Parliamone qui.  Raccontateci le vicende in cui siete coinvolti direttamente oppure inviate il materiale che avete a:
community-pon-areeinterne@dps.gov.it

Gli ultimi progetti

OpenSchool_ErgoSud – RURAL MAKING LAB

OpenSchool_ErgoSud 3° edizione è un progetto realizzato dal Rural Making Lab dell’associazione Pensando Meridiano a Belmonte Calabro (CS) dal 19 al 21 Maggi

Vai al dettaglio >>
Di Onda in Onda – Atelier delle Acque e delle Energie

“Di Onda in Onda - Atelier delle Acque e delle Energie” è un luogo di educazione scientifica e ambientale che consente di esplorare sia i fenomeni fisici s

2010-16 Vai al dettaglio >>
Mense scolastiche

Il progetto “Mense scolastiche tipiche” coinvolge 14 Comuni dell’area delle Madonie, in Sicilia, ed è rivolto alla valorizzazione dei prodotti agroalimen

Alimena,Blufi,Bompietro,... Vai al dettaglio >>
Il Borgo del Gusto

I quattro assi di interesse dell'I.R.F.I.P. sono: -   la formazione superiore -   l'obbligo formativo -   l'area dello svantaggio -   la formazione ad o

2004,2005,2006,... Pietramontecorvino Vai al dettaglio >>
Nuovo Edificio Scolastico Comunale a Mezzanego

Il nuovo polo scolastico di Mezzanego è stato realizzato per accogliere bambini di età compresa tra i 2 e gli 11 anni, ospitando tre sezioni della scuola dell

2011 Mezzanego Vai al dettaglio >>
ECCO FATTO!!

Il progetto ECCO FATTO! è un servizio di risposta ai bisogni dei cittadini, soprattutto quelli che abitano in zone periferiche o in montagna, dove non solo gli

2012,2013,2014 Cutigliano,Marliana,Montale,... Vai al dettaglio >>

Le ultime discussioni

Il Comitato Tecnico Aree Interne a Favignana col “Movimento delle piccole scuole”

Sabato 10 giugno sull’isola di Favignana, in provincia di Trapani, si tiene il primo incontro del “Movimento delle piccole scuole”, aperto a tutte le scuo

10/06/2017 Vai alla discussione >>
“Siamo e saremo sempre artigiani”: il team di Aree Interne all’Istituto d’arte di Castelli (TE)

"Siamo e saremo sempre artigiani". Parole che non ti aspetti, da un diciottenne. Parole ancor più importanti, se contestualizzate: siamo all'Istituto Grue di C

19/05/2017 Vai alla discussione >>
Come costruire un’idea di scuola (superiore) nelle aree interne?

La scelta della scuola superiore nelle aree interne è spesso condizionata dalla vicinanza o dalla lontananza di un istituto e da una offerta che sconta un dupl

07/08/2014 Vai alla discussione >>

REGISTRATI

Registrati alla community

Per poter commentare e caricare contenuti su questa piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

INVIA LA TUA STORIA

Invia una storia

GLI ULTIMI PROGETTI

OpenSchool_ErgoSud - RURAL MAKING LAB

Vai al progetto >>

Rural Making Lab_#OperaCollettiva di Pae...

Vai al progetto >>

ABC - Anziani Benessere Comunità

Vai al progetto >>
Tutti i progetti >>

ULTIMI ISCRITTI

Pier-Giuseppe Vissani - Comune/Unione dei Co... - Urbanista

enrico petriccioli - FEDERBIM - Vice Presidente

Alfonso Raus - Cittadinanzattiva on... - esperto di processi ...

Tutti gli iscritti >>