Logistica: tre manuali per imparare a replicare le best practice. Presentazione mercoledì 11 novembre

La cooperazione può rivelarsi la chiave di volta per il rilancio dell’economia nazionale.

A dimostrarlo il caso della collaborazione tra Consorzio Zai di Verona, l’Asi di Salerno (nella foto in apertura), il Politecnico di Milano e la Regione Umbria con Umbria Digitale che ha portato alla definizione di un modello pensato per trasferire le esperienze di eccellenza logistica a più territori italiani. Un modello che si concretizza in 3 manuali che saranno presentati il prossimo mercoledì 11 novembre presso l’Asi di Salerno.

L’iniziativa, coordinata e promossa dall’Agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e finanziata dal Programma Operativo Nazionale Governance e Assistenza Tecnica 2007-2013, è stata realizzata grazie allo studio di fattibilità e applicabilità del Politecnico di Milano e all’integrazione della piattaforma digitale Git da parte di Umbria Digitale che hanno ha consentito di trasferire le best practices in tema di eccellenza logistica da Zai all’Asi, generando fin da subito efficienza e sviluppo economico. Successivamente si è sviluppato un roadshow di eventi formativi che ha toccato le aree di attività logistica (consorzi e interporti) delle città di Gioia Tauro (Rc), Cagliari, Bari e Trieste a cui è stato proposto il modello flessibile e funzionale di logistica sperimentato.

Attraverso questo progetto è stato quindi possibile sviluppare e sperimentare un innovativo format organizzativo, gestionale e tecnologico in grado di mettere in rete la pubblica amministrazione e le aziende partner. L’investimento di denaro pubblico, grazie alla cooperazione messa in atto dai partner, ha generato come è emerso durante gli incontri sul territorio nazionale, una rete di relazioni che porterà a sistemi di crescita concreti e produttivi.

Inoltre, nella sintesi del progetto, è stata finalizzata una piattaforma strategica, attraverso un software gestionale, la quale permette a tutti gli operatori della filiera logistica di gestire con trasparenza e rapidità i processi burocratici tra pubblica amministrazione e aziende. La piattaforma gestionale si sviluppa con l’intento di risolvere il problema della competitività del territorio italiano nella direzione del marketing territoriale.

Ma il progetto non si ferma qui: il modello d’innovazione logistica realizzato è ora a disposizione degli enti e delle aziende che per applicarlo ai propri sistemi, possono rivolgersi all’agenzia per la Coesione Territoriale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’iniziativa e la sua finalizzazione si rivolge però anche a tutti i cittadini nell’offerta di nuovi posti di lavoro per uno sviluppo sinergico del Paese.

 

LIVE STREAMING

UNISCITI ALLA COMMUNITY!

Registrati alla community

Per commentare e caricare contenuti sulla piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

BUONE PRATICHE CERCO/OFFRO

Invia una storia

GLI ULTIMI GEMELLAGGI

Numero Unico Pronto Intervento - NU112

Vai al gemellaggio >>

La Governance della Smart City and Community. BG -LE

Vai al gemellaggio >>

Le Ferrovie dimenticate e le vie del Gusto

Vai al gemellaggio >>
Tutti i gemellaggi >>

ULTIMI ISCRITTI

Maico Centis

Maico Centis - Comune di Pordenone - Project manager

Iscritto da 1 anno. Ultimo login @ 16 Aprile 2018
user avatar

Isabella Tisci - Regione Puglia - Funzionario

Iscritto da 1 anno. Ultimo login @ 10 Aprile 2018
user avatar

PATRIZIA VEZZOSI - Istituto Comprensivo Vinci (FI) - Docente Arte e Immagine - Resp. Progetti didattici

Iscritto da 1 anno. Ultimo login @ 03 Aprile 2018
Tutti gli iscritti >>