Sistema di gestione del mercato elettronico. PIAC-SIRAC

Il mercato elettronico del Comune di Piacenza, realizzato ai sensi dell’art. 11, comma 5 del D.P.R. n. 101/2002 è costituito da una piattaforma informatica, basata su tecnologia open source, tramite la quale le Amministrazioni e gli Enti aderenti, nel rispetto delle norme previste per l’approvvigionamento di beni e servizi della PA, possono effettuare acquisti di valore inferiore alla soglia di rilievo comunitario, secondo le procedure e i criteri previsti dalla normativa nazionale e comunitaria vigente, in particolare articoli 28 e 29 del Decreto Legislativo n. 163/2006 (Codice dei Contratti Pubblici).
Il Me-PC è un mercato elettronico a forte impronta locale, ovvero un proprio sistema telematico di e- procurement, creato e gestito secondo le esigenze della stazione appaltante, attraverso il quale uno o più punti ordinanti possono effettuare acquisti di beni e servizi sotto soglia direttamente da cataloghi ordinati di prodotti predisposti dagli utenti-fornitori abilitati.
In qualità di Gestore del Mercato, il Comune svolge la propria attività entro i limiti delle funzioni e degli obiettivi e nel rispetto delle modalità e degli strumenti indicati dal D.lgs 163/06 e conformemente a quanto previsto dall’art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 101/2002. In particolare provvede alla progettazione, allo sviluppo e all’organizzazione del sistema, occupandosi inoltre di fornire e assicurare tutti i servizi informatici, telematici e di consulenza necessari alla compiuta realizzazione del Mercato.
Il Comune provvede quindi all’abilitazione dei fornitori e dei relativi beni e servizi attraverso un’apposita procedura che si svolge sotto la propria competenza e responsabilità, anche ai sensi e per gli effetti della legge n. 241/1990 e s.m.i. Sulla base della pubblicazione dell’apposito bando di abilitazione, il Comune riceve le domande di abilitazione dei fornitori e accerta il rispetto dei requisiti richiesti. Pubblica i cataloghi di beni e servizi dei fornitori abilitati e mette a disposizione il sistema ai punti ordinanti che intendono svolgere le proprie procedure di acquisto sul ME-PC. L’accesso e l’utilizzo della piattaforma sono riservati ai soli soggetti appositamente registrati o abilitati: tuttavia, le Amministrazioni e gli Enti che intendono accedervi esclusivamente per prendere visione dei cataloghi e sperimentarne il funzionamento, possono farne esplicita richiesta.
Il Comune non interviene in alcun modo nella scelta o nello svolgimento delle procedure di acquisto che vengono effettuate da ciascuno dei punti ordinanti in piena indipendenza ed autonomia. Al fine della traduzione concreta presso l’Ente Beneficiario delle best practice proposte, dal momento che il progetto di gemellaggio riguarda l’adozione di misure, sul piano istituzionale, organizzativo e gestionale volte a incrementare l’efficienza amministrativa e procedurale interna per l’espletamento del processo di acquisto di beni e servizi, costituisce elemento imprescindibile del gemellaggio il project management e le attività di supporto al dispiegamento interno. Oltre a quelle tecniche necessarie per l’implementazione della piattaforma possedute dagli esperti del Comune di Piacenza, vengono quindi messe a disposizione, da parte del Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, specifiche competenze di gestione progettuale e dispiegamento organizzativo volte ad “accoppiare” le soluzioni oggetto del trasferimento con la realtà dell’Ente Beneficiario e le sue peculiarità.
Il gemellaggio vedrà inoltre il travaso dell’esperienza maturata dall’Ente Offerente, Comune di Piacenza, in relazione alle modalità di gestione e sviluppo dell’oggetto del trasferimento, in una logica incrementale e di lungo periodo, a garanzia della sostenibilità dell’iniziativa su un orizzonte pluriennale.
In particolare si punterà a creare e introdurre meccanismi di relazione e collaborazione fra enti pubblici del panorama italiano: attivando logiche di Community e condivisione della conoscenza l’esperienza che sarà
maturata dai partecipanti e gli output specifici realizzati nel corso del presente progetto, potranno così estendere il proprio valore ben oltre i “confini” della singola iniziativa e arricchire di ulteriore e concreto valore aggiunto il Gemellaggio in atto.

  • Non sono presenti immagini per questo progetto.

    • Non sono presenti video per questo gemellaggio

Obiettivi

Nell’ambito del network consolidatosi grazie alla partecipazione a più progetti sviluppati nel perimetro del Programma ELISA, finanziato dal Dipartimento per gli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Comune di Piacenza ha acquisito in riuso1 dal Comune di Firenze la piattaforma open source per la gestione delle procedure di acquisto di beni e servizi di valore inferiore alla soglia di rilievo comunitaria (attualmente euro 207.000,00 iva esclusa), dotandosi così di un proprio mercato elettronico: il Mercato Elettronico del Comune di Piacenza (di seguito anche ME-PC).
Oltre a dotarsi della piattaforma informatica, il Comune ha inoltre provveduto a definire e sviluppare specifici modelli organizzativo-gestionali e procedure interne, che possono essere definite delle best practice di riferimento per analoghe esperienze di implementazione.
L’obiettivo perseguito dal Comune di Piacenza è stato quello di potersi avvalere di un mercato elettronico a
forte impronta locale ovvero di un proprio sistema telematico di e-procurement, creato e gestito secondo le specifiche esigenze della stazione appaltante, attraverso il quale uno o più punti ordinanti hanno la possibilità di effettuare acquisti di beni e servizi direttamente da cataloghi di prodotti predisposti dagli utenti-fornitori, selezionati attraverso un bando di abilitazione.
Il progetto di gemellaggio proposto consentirà dunque al Beneficiario di avvalersi del sostegno del personale
esperto del Comune di Piacenza per implementare la piattaforma informatica ME-PC e apportare eventuali personalizzazioni. Il sistema potrà inoltre essere integrato con piattaforma per la gestione della fatturazione elettronica. Sarà inoltre l’occasione per l’Ente per ripensare e riprogettare i propri processi interni nell’ottica della semplificazione e della razionalizzazione organizzativo-gestionale. L’adozione del sistema si prefigge così di assicurare risparmi di tempo e di costo sul processo di acquisizione di beni e servizi sotto soglia, nonché la piena trasparenza e tracciabilità dell’intero processo d’acquisto, oltre alla riorganizzazione dei processi e delle strutture interne dell’Ente coinvolte.

Risultati

La creazione di una piattaforma locale del mercato elettronico ha consentito una sensibile semplificazione delle procedure di acquisto rispetto alle piattaforme nazionali e regionali, favorendo nel contempo molteplici aspetti positivi, tra cui: aumento dell’efficacia dello strumento grazie allo sviluppo di cataloghi di prodotti secondo le effettive esigenze dei punti ordinanti, i quali provvedono a caricare le proprie schede articolo; aumento del coinvolgimento dei fornitori del territorio; aumento della concorrenza fra gli stessi nonché, come risultato ultimo, ottenimento delle migliori condizioni di mercato per la stazione appaltante. L’adozione del nuovo sistema e il recepimento dei contestuali modelli organizzativo-gestionali costituiranno inoltre l’occasione, per il Beneficiario, per ripensare le proprie procedure interne e riprogettare la struttura organizzativa e i processi nell’ottica della razionalizzazione e dell’efficienza, con ripercussioni immediate non solo sulla riduzione di tempi e costi ma anche su una maggior trasparenza e tracciabilità dell’intero processo d’acquisto di beni e servizi.

Discussioni nel Gemellaggio

Sistema di gestione del mercato elettronico

Questa è una discussione generale relativa al gemellaggio. Partecipa anche tu e lascia la tua testimonianza.

18/05/2015 - 0 partecipanti Vai alla discussione >>

LIVE STREAMING

UNISCITI ALLA COMMUNITY!

Registrati alla community

Per commentare e caricare contenuti sulla piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

BUONE PRATICHE CERCO/OFFRO

Invia una storia

GLI ULTIMI GEMELLAGGI

Numero Unico Pronto Intervento - NU112

Vai al gemellaggio >>

La Governance della Smart City and Community. BG -LE

Vai al gemellaggio >>

Le Ferrovie dimenticate e le vie del Gusto

Vai al gemellaggio >>
Tutti i gemellaggi >>

ULTIMI ISCRITTI

Maico Centis

Maico Centis - Comune di Pordenone - Project manager

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 16 Aprile 2018
user avatar

Isabella Tisci - Regione Puglia - Funzionario

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 10 Aprile 2018
user avatar

PATRIZIA VEZZOSI - Istituto Comprensivo Vinci (FI) - Docente Arte e Immagine - Resp. Progetti didattici

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 03 Aprile 2018
Tutti gli iscritti >>