Mig.Mob. – Mobilità intelligente in area etnea

Il progetto prevede il trasferimento di sei modelli, di cui tre relativi al sistema S.I.Mo.NE e tre al progetto Wi-Move:
• Modello A1: “Composizione delle mappe dinamiche del traffico” per la misurazione dei flussi veicolari in alcune delle sezioni più significative del grafo della rete viaria dell’area oggetto dell’intervento e nella successiva elaborazione necessaria alla pubblicazione in tempo reale di mappe rappresentative dello stato del traffico delle principali vie di connessione al capoluogo.
• Modello B1: “Sistema di supporto alle decisioni nella gestione della mobilità” per mettere a disposizione delle Amministrazioni locali uno strumento di analisi che consenta di progettare e valutare l’impatto delle strategie di limitazione degli accessi e di regolazione del traffico basate su diversi criteri;.
• Modello C1: “Informazione all’utenza” che consente di perseguire una standardizzazione dei servizi e dei modelli gestionali legati all’infomobilità per garantire la completezza e l’omogeneità delle informazioni sulle diverse aree territoriali. Consente inoltre di migliorare la comunicazione e l’informazione verso i cittadini in termini di tempestività e significatività attraverso i servizi informativi veicolo accessibili sul territorio, favorire il rispetto dei provvedimenti adottati dalle Amministrazioni, consentire una pianificazione più consapevole degli spostamenti con l’auto privata;
• Modello A2: “Aggregazione ed elaborazione delle informazioni relative allo stato del traffico” che consiste nell’aggregazione e nell’eventuale elaborazione delle diverse informazioni raccolte sul campo, ivi incluse le misure dei flussi veicolari in alcune delle sezioni più significative del grafo della rete viaria dell’area oggetto dell’intervento, in maniera tale da consentirne la pubblicazione in tempo reale al fine fornire all’utenza una rappresentazione dello stato del traffico delle principali vie di connessione al capoluogo;
• Modello B2: “Informazione all’utenza” per pubblicare le informazioni sul traffico sia su web che su pannelli a messaggistica variabile strategicamente posizionati lungo la rete ed anche su sistemi mobili attraverso particolari applicazioni (apps) od anche social network tipo Facebook o Twitter;
• Modello C2: “Servizi per il turismo” per l’erogazione di servizi al turismo su dispositivi mobili, sul web ed eventualmente presso chioschi informativi.

Obiettivi

Il progetto prevede il trasferimento di sei modelli, di cui tre relativi al sistema S.I.Mo.NE e tre al progetto Wi-Move:
• Modello A1: “Composizione delle mappe dinamiche del traffico” per la misurazione dei flussi veicolari in alcune delle sezioni più significative del grafo della rete viaria dell’area oggetto dell’intervento e nella successiva elaborazione necessaria alla pubblicazione in tempo reale di mappe rappresentative dello stato del traffico delle principali vie di connessione al capoluogo.
• Modello B1: “Sistema di supporto alle decisioni nella gestione della mobilità” per mettere a disposizione delle Amministrazioni locali uno strumento di analisi che consenta di progettare e valutare l’impatto delle strategie di limitazione degli accessi e di regolazione del traffico basate su diversi criteri;.
• Modello C1: “Informazione all’utenza” che consente di perseguire una standardizzazione dei servizi e dei modelli gestionali legati all’infomobilità per garantire la completezza e l’omogeneità delle informazioni sulle diverse aree territoriali. Consente inoltre di migliorare la comunicazione e l’informazione verso i cittadini in termini di tempestività e significatività attraverso i servizi informativi veicolo accessibili sul territorio, favorire il rispetto dei provvedimenti adottati dalle Amministrazioni, consentire una pianificazione più consapevole degli spostamenti con l’auto privata;
• Modello A2: “Aggregazione ed elaborazione delle informazioni relative allo stato del traffico” che consiste nell’aggregazione e nell’eventuale elaborazione delle diverse informazioni raccolte sul campo, ivi incluse le misure dei flussi veicolari in alcune delle sezioni più significative del grafo della rete viaria dell’area oggetto dell’intervento, in maniera tale da consentirne la pubblicazione in tempo reale al fine fornire all’utenza una rappresentazione dello stato del traffico delle principali vie di connessione al capoluogo;
• Modello B2: “Informazione all’utenza” per pubblicare le informazioni sul traffico sia su web che su pannelli a messaggistica variabile strategicamente posizionati lungo la rete ed anche su sistemi mobili attraverso particolari applicazioni (apps) od anche social network tipo Facebook o Twitter;
• Modello C2: "Servizi per il turismo” per l’erogazione di servizi al turismo su dispositivi mobili, sul web ed eventualmente presso chioschi informativi.

Risultati

Le buone pratiche oggetto di trasferimento rivestono un’apprezzabile valenza in termini di innovazione tecnologica e modernizzazione della Pubblica Amministrazione attraverso lo sviluppo e l’applicazione delle nuove frontiere dell’ICT a favore della produzione di servizi pubblici di qualità e dell’attrattività del territorio. Nel caso specifico dell’esperienza sperimentata nell’ambito dei progetti WI Move e SI.Mo.NE finanziati dal Programma ELISA, le prassi trasferibili dalla Provincia di Firenze generano:
• significative ricadute in termini di ottimizzazione dei servizi di mobilità e della logistica nelle città comprese nell’area catanese - agendo in particolare attraverso le potenzialità dei sistemi intelligenti (ITS) a servizio dell’utenza, del turismo e del movimento merci (infomobilità e interoperabilità tra veicoli circolanti con i centri di gestione della mobilità);
• effetti rilevanti in termini di sviluppo della mobilità sostenibile, di miglioramento della qualità urbana e ambientale (aria) e quindi, più in generale, della qualità di vita degli abitanti dell’area metropolitana destinataria. A nostro avviso l’iniziativa è molto valida e risulta pienamente coerente con gli ambiti tematici previsti nelle Priorità 2, 6 e 8 del QSN 2007-2013 - rispettivamente, “Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell’innovazione per la Competitività”, “Reti e collegamenti per la mobilità” e “Competitività e attrattività delle città e dei sistemi urbani” – e pertanto in linea con le finalità del progetto AGIRE POR 2007-2013. La peculiarità di tale progetto di gemellaggio consiste nel fatto che, oltre al trasferimento del know how maturato dalla Amministrazione offerente, oggetto delle attività è anche l’affiancamento per la sperimentazione sul territorio delle buone pratiche acquisite (trasferimento e installazione, connessione alle infrastrutture, prova di funzionamento e collaudo). In sede di predisposizione del Progetto era emersa una difficoltà nel trasferimento dovuta alla mancanza della dotazione infrastrutturale (Varchi) non finanziabile con AGIRE POR. L’Amministrazione destinataria si è adoprata per dotarsi delle necessarie infrastrutture hardware ottenendo dalla Provincia di BAT, in qualità di coordinatore del progetto “Concerto – Controllo degli accessi alle aree protette”, la possibilità di utilizzare una parte delle dotazioni strumentali previste per il controllo dei flussi veicolari. Premesso ciò, a nostro avviso sussistono le condizioni affinché le buone pratiche acquisite vengano effettivamente replicate garantendo così il raggiungimento dei risultati stimati nel progetto.

Discussioni nel Gemellaggio

Immagine discussione "Mig.Mob. - Mobilità intelligente in area etnea"

Questa è una discussione generale relativa al gemellaggio. Partecipa anche tu e lascia la tua testimonianza.

03/07/2014 - 2 partecipanti Vai alla discussione >>

LIVE STREAMING

UNISCITI ALLA COMMUNITY!

Registrati alla community

Per commentare e caricare contenuti sulla piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

BUONE PRATICHE CERCO/OFFRO

Invia una storia

GLI ULTIMI GEMELLAGGI

Numero Unico Pronto Intervento - NU112

Vai al gemellaggio >>

La Governance della Smart City and Community. BG -LE

Vai al gemellaggio >>

Le Ferrovie dimenticate e le vie del Gusto

Vai al gemellaggio >>
Tutti i gemellaggi >>

ULTIMI ISCRITTI

Maico Centis

Maico Centis - Comune di Pordenone - Project manager

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 16 Aprile 2018
user avatar

Isabella Tisci - Regione Puglia - Funzionario

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 10 Aprile 2018
user avatar

PATRIZIA VEZZOSI - Istituto Comprensivo Vinci (FI) - Docente Arte e Immagine - Resp. Progetti didattici

Iscritto da 5 mesi. Ultimo login @ 03 Aprile 2018
Tutti gli iscritti >>