I Comuni per la perequazione. NOV -TRAP

Il Progetto di gemellaggio riguarda l’adozione di misure, sul piano istituzionale, organizzativo e gestionale, volte a incrementare la capacità del Comune di Trapani nel gestire i propri tributi ed incrementare le attività legate all’accertamento, anche grazie alla gestione ottimale degli oggetti territoriali.

Dal punto di vista metodologico, il progetto prevede che gli ambiti di attività sopra citati vengano approcciati secondo criteri di intersettorialità (ambito delle relazioni interne all’ente) e di interistituzionalità (ambito delle relazioni esterne all’ente).
Dal punto di visto tecnologico il progetto prevede l’impiego della Piattaforma C&T, in uso presso il Comune di Novara, quale DataWareHouse in grado di assistere il Comune di Trapani nelle attività di incrocio, bonifica e successiva elaborazione delle informazioni interne ed esterne acquisite.

Le amministrazioni che avviano percorsi di innovazione sui temi proposti sviluppano gradualmente la consapevolezza di quanto possa essere utile, in particolare nell’attuale contesto normativo e finanziario, adottare azioni intersettoriali e interistituzionali per la gestione integrata delle informazioni. Tali percorsi consentono all’ente di esercitare un ruolo più attivo e aperto alla collaborazione tra enti, creando i presupposti per iniziative che possano produrre ulteriori vantaggi verso gli altri settori dell’Amministrazione (Edilizia, Polizia locale, Servizi sociali, SIT, Anagrafe, Ecologia, ecc.).

Sotto il profilo tecnologico le buone pratiche si basano su soluzioni adottate dal Comune di Novara proponendo tecnologie ottenibili in riuso gratuito e garantendo quindi, oltre ai modelli organizzativi, soluzioni concrete e immediatamente operative.

Per massimizzare i risultati dell’iniziativa, si attingerà, inoltre, dal patrimonio relazionale ed esperienziale maturato nell’ambito dei comuni che hanno già realizzato le buone pratiche oggetto del gemellaggio e oggi riunite in ReteComuni; ciò consentirà di attivare la rete di persone operanti nei diversi comuni e coinvolgerli in modo mirato e funzionale sulle effettive esigenze riscontrate sul territorio. La piena valorizzazione dei risultati di questo ambito progettuale sarà inoltre garantita dalla realizzazione di contributi multimediali volti a costituire veri e propri dossier multimediali, progettati in una logica modulare, per consentire una più agevole fruizione, garantita anche dall’approccio multicanale.

  • Non sono presenti immagini per questo progetto.

    • Non sono presenti video per questo gemellaggio

Obiettivi

Obiettivo di scenario consiste nel diffondere le buone pratiche sviluppate e sperimentate dal Progetto GIT (Gestione Intersettoriale del Territorio – Bando Elisa 2) e da ReteComuni, presso amministrazioni comunali situate in Zona Obiettivo 2.
L’iniziativa prende spunto dalla disponibilità del Comune di Novara a mettere a fattor comune le esperienze maturate nelle aree della gestione dei servizi informativi, della gestione del territorio e dei Tributi. La proposta prevede il coinvolgimento, in qualità di beneficiario, del Comune di Trapani, situato in zona Obiettivo 2.

Il progetto di gemellaggio affronta tutti gli aspetti legati all’avvio e alla gestione del percorso di innovazione a livello istituzionale, organizzativo e gestionale.
Le finalità generali perseguite dal progetto proposto riguardano:
riduzione del digital divide;
incremento della trasparenza amministrativa;
incremento dell’efficienza amministrativa;
incremento della semplificazione amministrativa.

Inoltre, obiettivo dell’iniziativa è anche applicare un modello di trasferimento e gestione continuativa delle buone pratiche amministrative oggetto del gemellaggio mediante la definizione delle misure e delle azioni volte a garantirne la massima efficacia ed efficienza sia in itinere, sia successivamente alla conclusione del progetto.

Il partenariato degli enti offerenti è composto da un insieme organico di soggetti che si affiancano al Comune di Novara: Politecnico di Milano, Webred (in house di Regione Umbria) e Ancitel Lombardia (in house di ANCI Lombardia) in grado di costituire una proposta di gemellaggio di grande valore nei contenuti e, al contempo, di garantire il successo del trasferimento nonché la sua sostenibilità nel lungo periodo.
L’insieme delle competenze messe a disposizione unisce: i) le profonde conoscenze delle Amministrazioni Pubbliche, impegnate in prima linea nella gestone della cosa pubblica; ii) la capacità progettuale e la profonda conoscenza delle direttrici di ammodernamento del Paese; iii) le capacità di promuovere la diffusione delle tecnologie abbinate alla conoscenza dei processi delle Amministrazioni; iv) la capacità di messa a sistema delle esperienze e delle reti di attori che possono promuovere lo sviluppo della Pubblica Amministrazione e v) la capacità ed esperienza nel documentare e promuovere secondo logiche multicanali il trasferimento di buone pratiche amministrative sotto il profilo istituzionale, formativo e divulgativo.

Rispetto al gemellaggio in oggetto si ravvisa l’opportunità di introdurre elementi metodologici, procedurali e strumenti a supporto di questo percorso di rinnovamento. Attraverso questo approccio il partenariato nel suo insieme si pone l’obiettivo, avendo come mandato quello di restare nell’ambito dei temi del gemellaggio, di assicurare l’allargamento di modelli e criteri di attuazione delle buone pratiche di interazione tra Amministrazioni, e tra Amministrazioni e utenti, oltre a valorizzare il patrimonio pubblico attraverso la diffusione di esperienze maturate nell’ambito di progetti realizzati anche con il contributo di finanziamenti del Programma ELISA 2 (Dipartimento Affari Regionali) e di Regione Lombardia (Bandi 2012 e 2013).

Risultati

Le buone pratiche proposte rappresentano il frutto della collaborazione avvenuta nell’ambito del Progetto GIT e di ReteComuni. Le stesse soluzioni proposte sono attualmente in uso in molte altre amministrazioni facenti parte della rete. Il Comune di Novara ha ottenuto un significativo incremento dell’efficacia operativa nel settore dei tributi e dell’accertamento, grazie alla forte volontà dell’amministrazione di Novara di operare in un’ottica intersettoriale, dove le informazioni dei singoli uffici vengono condivise così da facilitare le attività degli uffici stessi coinvolti.
La gestione innovativa del proprio patrimonio informativo, ottenuto anche attraverso l’impiego delle tecnologie GIT, e l’elevato livello di competenza dell’ufficio tributi pongono il Comune di Novara come punto di riferimento per tutta l’area orientale del Piemonte.
Di seguito si riporta un elenco di alcuni benefici di cui sta godendo il Comune di Novara in relazione all’adozione delle soluzioni oggetto del Gemellaggio proposto:
Miglioramento dell’efficienza operativa interna: l’adozione dei modelli organizzativi e gestionali proposti, unitamente all’adozione di un sistema tecnologico avanzato, consente l’incremento dell’efficienza e dell’efficacia degli uffici, reso possibile dalla disponibilità dei dati provenienti da fonti informative eterogenee.

Miglioramento dei servizi di interscambio con altre amministrazioni: E’ possibile attivare procedure che operano in cooperazione applicativa, o che semplificano l’interfacciamento con le Agenzie (Entrate e Territorio, quest’ultima recentemente confluita nell’Agenzia delle Entrate).

Attuazione del principio della trasparenza amministrativa: L’impiego dei modelli e degli strumenti tecnologici evoluti proposti garantisce diversi vantaggi sul fronte della trasparenza amministrativa, data dalla possibilità di interfacciarsi con informazioni precedentemente non accessibili agli uffici in modo integrato.

Procedure testate da più comuni: La partecipazione del Comune di Novara a ReteComuni consente all’amministrazione un confronto continuo e strutturato con altri comuni sui modelli di gestione integrata e innovativa delle funzioni organizzative degli uffici.

Risparmio di tempo e denaro: L’impiego di modelli organizzativi adeguati e sistemi tecnologici evoluti comporta considerevoli risparmi grazie alla disponibilità di informazioni altrimenti non facilmente integrabili e alla presenza di funzionalità appositamente progettate per velocizzare l’operatività degli uffici.

Discussioni nel Gemellaggio

I Comuni per la perequazione. NOV -TRAP

Questa è una discussione generale relativa al gemellaggio. Partecipa anche tu e lascia la tua testimonianza.

18/05/2015 - 0 partecipanti Vai alla discussione >>

LIVE STREAMING

UNISCITI ALLA COMMUNITY!

Registrati alla community

Per commentare e caricare contenuti sulla piattaforma, identificati inserendo i tuoi dati essenziali.

Registrati >>

BUONE PRATICHE CERCO/OFFRO

Invia una storia

GLI ULTIMI GEMELLAGGI

Numero Unico Pronto Intervento - NU112

Vai al gemellaggio >>

La Governance della Smart City and Community. BG -LE

Vai al gemellaggio >>

Le Ferrovie dimenticate e le vie del Gusto

Vai al gemellaggio >>
Tutti i gemellaggi >>

ULTIMI ISCRITTI

Maico Centis

Maico Centis - Comune di Pordenone - Project manager

Iscritto da 7 mesi. Ultimo login @ 16 Aprile 2018
user avatar

Isabella Tisci - Regione Puglia - Funzionario

Iscritto da 7 mesi. Ultimo login @ 10 Aprile 2018
user avatar

PATRIZIA VEZZOSI - Istituto Comprensivo Vinci (FI) - Docente Arte e Immagine - Resp. Progetti didattici

Iscritto da 7 mesi. Ultimo login @ 03 Aprile 2018
Tutti gli iscritti >>